Adulti che fanno da specchio (FOCUS – trasversale a tutte le età dei figli)

ottobre 23rd, 2020 Posted by 0 thoughts on “Adulti che fanno da specchio (FOCUS – trasversale a tutte le età dei figli)”
Organizer

Organizzazione di Volontariato FAMIGLIALCENTRO

Website: https://www.eventbrite.it/o/organizzazione-di-volontariato-famiglialcentro-17697383541
Venue

Comune di Grugliasco - Sala Consiliare

50 Piazza Giacomo Matteotti, 10095 Grugliasco

Grugliasco, Piemonte, IT, 10095

Essere genitori, un’arte imperfetta – Edizione 2020-2021
4° incontro: Andare oltre… il proprio ego

ADULTI CHE FANNO DA SPECCHIO

Facilitare l’autoregolazione emotiva negli adulti e negli adolescenti.

Relatrice: Grazia Roncaglia – Insegnante di scuola primaria, Formatrice, Scrittrice

Fascia di età: FOCUS (trasversale a tutte le età dei figli)

Essere genitori o insegnanti nel mondo di oggi è una grande sfida che richiede un certo coraggio. Il coraggio: la forza del cuore, ma da sola questa non basta per fare un “buon lavoro” in termini di educazione. Accanto alla forza del cuore occorre la Visione, quella luce che ci permette di vedere e insieme al cuore ci guida, come la stella polare, nella direzione in cui sentiamo che sia giusto andare.

La pratica della consapevolezza ci conduce a una “presenza empatica” che è essenziale nel generare il senso di appartenenza e di fiducia nella comunicazione e collaborazione tra le persone, e questo accade anche in famiglia o nel gruppo-classe.

Allora sappiamo cosa coltivare nei bambini e ragazzi che accompagniamo, con un sapere che non viene da una conoscenza intellettuale, da una metodologia particolare, ma dall’esperienza diretta del momento educativo, in uno stato di apertura e presenza che ci connette direttamente ai bisogni dei ragazzi. Impariamo a essere consapevoli se stiamo innaffiando e concimando in loro i semi di un sano senso del Sé, oppure se stiamo nutrendo l’ego, che è “figlio” della separazione e “padre” della sofferenza.

Anche nelle situazioni delicate, di solito non siamo chiamati ad agire. La nostra stabilità e chiarezza, dovute a una mente calma e aperta, ci fanno sentire che la cosa migliore è esserci, non fare. La nostra semplice presenza farà da specchio all’altro, che si sentirà riconosciuto nel suo dolore, ascoltato, abbracciato e sostenuto.

Grazia Roncaglia

Si occupa di educazione alla consapevolezza di sé, delle relazioni sociali e etiche, coinvolgendo gli aspetti corporei, emotivi e cognitivi nella relazione educativa. Lavora in classe in modo sistemico educando i bambini a “guardare con gli occhi del gruppo”, per il benessere di ciascuno e di tutti, considerando ogni bambino nella sua unicità e ogni classe come un’energia collettiva più grande rispetto a quella delle singole unità che la compongono.

Autrice dei libri

• Felice…Mente, un percorso di meditazione per bambini e ragazzi, edizioni Età dell’Acquario 2013

• Connesso…a me stesso, agli altri, al pianeta. Coltivare la consapevolezza insieme ai bambini e agli adolescenti, edizioni Età dell’Acquario 2017

• Verso un’educazione risvegliata: coltivare l’arte della meditazione a scuola e in famiglia, edizioni Lindau 2020

——————————-

Gli incontri sono indirizzati a genitori, nonni, insegnanti, educatori…

La partecipazione è gratuita.

Per necessità organizzative l’iscrizione all’incontro è obbligatoria e dovrà essere fatta tramite la piattaforma eventbrite, che richiede una registrazione gratuita. Si richiede possibilmente di scaricare sul proprio smartphone il biglietto di ingresso.

Non è possibile iscriversi via email.

È possibile iscrivere altre persone, ma per ogni persona dovranno essere indicati: nome, cognome, email, sesso, città di residenza (gli ultimi due dati a fini statistici).

Nel rispetto degli organizzatori e delle altre persone interessate, si chiede di disdire in anticipo nel caso di impossibilità a partecipare.

COME E’ POSSIBILE PARTECIPARE?

1 – IN PRESENZA

  • è disponibile un numero limitato di 55 posti in presenza (biglietti di tipo 1), nel rispetto delle normative in tema di emergenza sanitaria Covid-19 (*)
  • saranno ammessi i soli prenotati
  • non sarà possibile registrarsi all’ingresso se non già precedentemente prenotati on line
  • dato il numero ridotto di posti disponibili, si prega di avere la massima attenzione a prenotarsi solo a fronte della certezza della partecipazione, e in ogni caso a disdire per tempo la prenotazione

2 – IN VIDEOCONFERENZA

  • sono disponibili 100 posti (biglietti di tipo 2) in videoconferenza
  • il link per partecipare e le modalità di connessione saranno inviate entro le ore 18 del giorno stesso dell’evento, con possibilità di connettersi con pc o con smartphone
  • i partecipanti potranno eventualmente interagire ponendo domande alla relatrice via chat, cui sarà data risposta compatibilmente con la disponibilità di tempo
  • dato il numero limitato di posti, si prega di avere la massima attenzione a prenotarsi solo a fronte della certezza della partecipazione, e in ogni caso a disdire per tempo la prenotazione

Privacy: leggi QUI come Famiglialcentro tratterà i tuoi dati personali

(*) PROTOCOLLI PER LA PREVENZIONE DAL COVID-19

  • L’evento in presenza sarà limitato ad un numero ristretto di persone.
  • Saranno ammessi all’ingresso i soli prenotati.
  • Sarà rilevata la temperatura corporea all’accesso, e non potrà accedere all’evento chiunque abbia una temperatura uguale o superiore a 37.5°.
  • Sarà obbligatorio per tutti i presenti indossare una mascherina.
  • Saranno garantite le distanze di sicurezza tra i presenti.
  • E’ garantita la sanificazione dei locali da parte dell’organizzazione che mette a disposizione gli stessi.
  • E’ richiesto a tutti i partecipanti di attenersi alle indicazioni normative vigenti alla data dell’evento.

 

FAQ

Come faccio ad iscrivermi o a disdire una prenotazione già fatta?

Segui i semplici passi riportati sul sito di Famiglialcentro: clicca qui per leggerli.

Non è possibile iscriversi nè disiscriversi via email.

Per chi parteciperà all’incontro in presenza, quali saranno le regole da seguire per l’emergenza sanitaria?

Vedi sopra nella sezione “Protocolli per la prevenzione dal covid-19”.

Quale piattaforma sarà utilizzata per la videoconferenza?

La piattaforma utilizzata sarà Zoom: per chi volesse seguire da smartphone è necessario scaricare in anticipo l’app.

La registrazione dell’incontro sarà resa disponibile? anche a chi parteciperà in presenza o in videoconferenza?

No, è prevista la videoconferenza ma non la registrazione dell’evento.

Posso portare i miei figli all’evento?

No, quest’anno proprio no… nemmeno quelli più grandi che non hanno bisogno di essere supervisionati.

I posti in presenza sono limitati e riservati agli adulti.

È previsto un servizio di babysitting?

No, non è previsto il servizio: questa è una buona occasione per chiedere a chi ci vuole bene (nonni, amici,…) di aiutarci a dedicare del tempo alla formazione della nostra famiglia.

Se parteciperò in videoconferenza, come posso lasciare un’offerta all’associazione?

Con un bonifico bancario intestato a:

  • Beneficiario: FAMIGLIALCENTRO ODV
  • Banca: Unicredit Spa – Collegno- Viale XXIV Maggio, 18
  • Codice IBAN: IT 66 H 02008 30415 000102158933
  • Codice Fiscale: 95613850015.

Come posso contattare l’organizzatore per eventuali domande?

Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo: genitoriarteimperfetta@gmail.com

Non è possibile iscriversi via email.

Andare oltre…

La nona edizione di “Essere genitori, un’arte imperfetta” vuole “Andare oltre…”

Andare oltre… il Covid-19, che ha forzato le famiglie a rimodulare la quotidianità e a rivedere spazi e tempi di vita, interessando non solo questioni logistiche e organizzative, ma anche relative alla vita interiore: emozioni, ansie, senso di impotenza. Approfittare di questo tempo vuol dire considerarlo come una sfida ma anche come un’opportunità evolutiva: mettersi in discussione, rifondarsi e ripartire con nuovi strumenti per tutti noi, genitori e figli.

Andare oltre… ciò che siamo sempre stati: persone, coppie, genitori imperfetti, ma pronti ad essere parte viva e responsabile della società, nella e con la nostra famiglia, nella vita di ogni giorno.